In occasione del black Friday e del successivo cyber Monday, si è accesa l’attenzione su un prodotto già proposto qualche mese fa, ma rimasto un pochino “dietro le quinte”, salvo che per pochi addicted.

Stiamo parlando di ALEXA, l’intelligenza artificiale proposta da Amazon.

Non è una novità assoluta in senso stretto… già Cortana e Siri sono abbastanza conosciute e apprezzate per il loro contributo nel facilitarci alcune azioni. Anche Apple ha proposto un’intelligenza artificiale a servizio della domotica e della persona, ma la particolarità di Alexa è però il modo in cui funziona. Non serve un cellulare o un tablet per gestirla, ma si opera attraverso uno speaker appoggiato nel luogo più comodo all’interno di casa. Dal meteo alla musica, dagli impegni di calendario alla lista della spesa, dal timer per la cottura della pasta alla gestione dei dispositivi collegati (termosifoni, lampadine, tapparelle…), adesso basta un comando vocale. Rientrando la sera, finche si appende il cappotto, una frase detta al nostro Echo potrà far accendere i termosifoni, le luci di casa in modo più o meno soffuso e alzare le tapparelle. Oltre che magari ricordarci che domani abbiamo l’appuntamento dal dentista. Si parla con Alexa come con una vera e propria segretaria, e lei interagisce con tutte le persone di casa. Il collegamento con un cellulare serve unicamente per implementare le sue abilità e adattarla al meglio alle nostre esigenze. Provare per credere!