Cartucce e toner compatibili o rigenerati: qual è la differenza?

23 gennaio, 2020

S'intenda cartuccia, il serbatoio contenente l'inchiostro liquido o la polvere, che utilizzano rispettivamente le stampanti InkJet (getto d'inchiostro) o Laser con toner.

Le cartucce compatibili, ricostruite o rigenerate rappresentano un’alternativa valida alle cartucce da stampante originali, sia per ciò che riguarda il prezzo che per ciò che riguarda la durata. Del resto, il loro valore aggiunto sta proprio nel rapporto qualità-prezzo che possono offrire, mantenendo buone le prestazioni di stampa. 

Tuttavia, questa alternativa ha suscitato polemiche da parte dei grandi produttori di stampanti, che non hanno approvato – né approvano tuttora – questa pratica e anzi hanno tentato più volte, anche tramite comunicati ufficiali, di mettere in evidenza gli aspetti negativi derivanti dall’utilizzo di cartucce compatibili nei dispositivi di stampa. In ogni caso, bisogna sottolineare che sia i prodotti compatibili che quelli rigenerati sono perfettamente legali, purché rispettino i vincoli imposti dalla legge.

 

blog

Attenzione alle truffe

Spesso sono gli stessi produttori di stampanti a non rispettare l’impostazione del chip riguardo alle quantità di inchiostro previste all’interno delle cartucce: è ciò che ha dimostrato una ricerca del 2015 di Altroconsumo. Infatti, l’associazione a tutela dei consumatori ha analizzato alcuni dei marchi più famosi del settore, rilevando come sia sempre maggiore la tendenza delle aziende a impostare i chip su quantitativi minori di inchiostro, al fine di favorire il ricambio frequente delle cartucce. Questo escamotage rappresenta un danno non solo per i consumatori ma anche per l’ambiente, visto che ogni cartuccia – essendo composta soprattutto da materiali plastificati e circuiti metallici – non può essere riciclata se non completamente consumata.

Bisogna fare attenzione alle varie truffe in cui si può incappare con questi prodotti.
Qualche esempio? Toner rigenerati in Romania e venduti come "nuovi" in Italia, marchi contraffatti, serbatoi riempiti parzialmente con solo il 75% dell’inchiostro previsto, prodotti scadenti importati irregolarmente con conseguente truffa sull’IVA, ecc.

Truffe come queste non si limitano a danneggiare l’acquirente dal punto di vista economico, visto che l’erosione delle plastiche e degli ingranaggi può provocare seri danni alle stampanti, ma anche dal punto di vista della salute, poiché i materiali scadenti potrebbero generare polveri nocive dannose. 

Per questo, è importante scegliere i prodotti con criterio, senza farsi attrarre e ingannare da promozioni apparentemente convenienti.

 

 

Le cartucce compatibili

Le cartucce e i toner compatibili sono tutti quei prodotti confezionati da terzi e fatti per sostituire gli originali. Mantengono le caratteristiche generali del prodotto a cui si rifanno, ma utilizzano materiali diversi. Sono realizzate e messe in commercio da aziende non autorizzate dalla casa produttrice della stampante.

La differenza principale sta nel costo: le cartucce compatibili sono più economiche rispetto alle cartucce originali.

Questo tipo di cartucce non ha alcun componente usato o riutilizzato, al contrario di quanto accade nel caso di cartucce e toner rigenerati (che sono prodotti usati e rimessi in commercio dopo una serie di verifiche, sostituzioni sulla componentistica e l’inserimento di nuovo inchiostro nei serbatoi).

Negli ultimi anni la qualità delle cartucce compatibili è notevolmente migliorata, tanto che le case produttrici di materiale originale hanno dovuto abbassare i prezzi per poter contrastare le vendite dei consumabili economici. 

Quando però i prezzi più bassi si traducono anche in un abbassamento della qualità, il lavoro della stampante può essere compromesso: stampe sbiadite a causa di polveri o inchiostri di seconda scelta, danneggiamenti delle stampanti, mancati riconoscimenti delle cartucce dovuti a chip scadenti. 

Altra problematica che si può riscontrare nell'utilizzo di cartucce e toner compatibili è che la stampante potrebbe avere, al suo interno, un meccanismo che riconosce il chip come "non originale" e quindi ne blocca il funzionamento.

 

cartridges-3324117_1920

Le cartucce rigenerate

Nella rigenerazione di una cartuccia o toner, il chip non viene cambiato ma resettato (nella maggior parte dei casi), affinché possa indicare nuovamente il reale livello di inchiostro o polvere presente. La cartuccia vuota viene solitamente inviata a un produttore che ricarica l’inchiostro e sostituisce o ripara le parti danneggiate.

Da tener presente è il fattore ambientale: infatti, il prodotto rigenerato punta all’ecosostenibilità, in quanto i componenti interni del toner o delle cartucce vengono riutilizzati più volte e non gettati via dopo il primo utilizzo. Utilizzando come base di partenza cartucce originali per stampanti esaurite, si riduce notevolmente la necessità di bonifica di rifiuti dannosi per l’ambiente e difficili da smaltire. Rigenerando le cartucce originali per stampanti, viene ridotta di circa il 60% l’emissione di anidride carbonica (CO2) e si risparmia il 30% di energia. Percentuali da non trascurare assolutamente

La cartucce rigenerate hanno un costo inferiore alle originali ma leggermente più alto rispetto alle compatibili, il che le rende comunque convenienti, garantendo una qualità paragonabile ai prodotti originali messi in commercio dal produttore della stampante. 

Come abbiamo visto, per ottenere una cartuccia o un toner rigenerato, basta riempire correttamente una cartuccia già utilizzata con l’inchiostro o la polvere dello stesso colore, resettare il chip e riutilizzarla. Le cartucce e i  toner rigenerati devono essere revisionati e sostituiti in tutte le parti soggette ad usura e consumo (lama, tamburo, polvere di toner o inchiostro liquido).
Bisogna comunque considerare che, dopo un certo numero di ricostruzioni, le cartucce rigenerate perdono la loro precisione ed efficacia, ed è per questo motivo che è fondamentale affidarsi a dei professionisti del settore per evitare di lavorare con delle cartucce o toner che vengono sfruttati oltre il limite di usura.

È importante sottolineare, come visto negli scorsi paragrafi, che le cartucce ricostruite o rigenerate non dovrebbero essere rimesse in commercio con il brand della casa produttrice della stampante, per evitare di ingannare quelle persone che, anche se a prezzo più elevato, vogliono acquistare un prodotto nuovo e "originale".

Prima di acquistare cartucce o toner rigenerati, è necessario:

  • Verificare la garanzia e assicurazione offerta. La soddisfazione del cliente è una delle cose più importanti: per questo i fornitori più affidabili offrono rimborsi o sostituzioni gratuite nel caso in cui i loro prodotti non funzionino correttamente. Contrariamente a quanto si crede, l’utilizzo di cartucce rigenerate non invalida la garanzia della stampante;
  • Chiedere informazioni riguardo la qualità di stampa. Chiedete al fornitore se le cartucce rigenerate soddisfano la qualità di stampa dell’originale. Ciò significa che è stata testata la qualità di stampa della cartuccia, spesso da un ente terzo;
  • Non credere a tutto quello che senti. Le cartucce rigenerate non danneggiano le testine di stampa delle stampanti e non provocano perdite d’inchiostro; al massimo, se non certificate, possono provocare una qualità di stampa scadente.

 

A chi affidarsi?

Eco Tech S.r.l. tratta da numerosi anni cartucce e toner rigenerati, con assistenza in loco sulle forniture al cliente.

La nostra scelta è basata sul fatto che questo tipo di cartucce non crea nessuna problematica di riconoscimento da parte delle stampanti, in quanto la base è costituita da una cartuccia originale.
Inoltre, non abbiamo mai registrato problemi a livello di funzionamento e pulizia delle stampanti. Con le cartucce e i toner rigenerati non si incorre in rischi legati a fuoriuscite indesiderate di inchiostro e ciò permette alla stampante di funzionare esattamente come con una cartuccia nuova e originale, cioè con una qualità di stampa ottimale.

Ci affidiamo esclusivamente ad aziende italiane che possano garantirci un’alta qualità del prodotto e ci forniscano un’ulteriore garanzia sui possibili danni causati dalle cartucce o toner.

La scelta di questa soluzione per i nostri clienti è riflesso della sicurezza, della qualità e della garanzia sui materiali utilizzati, benché le cartucce ed i toner compatibili siano generalmente più economici.

Nostra prerogativa è anche cercare di muoverci sempre nel rispetto dell’ambiente.

Parla con i nostri esperti, abbiamo la soluzione adatta alla tue necessità.

 

money-2724245_1920

 

Elisabetta Vincenzi

Elisabetta è "La mediatrice". Politico nato, è quella delle mail educate ma taglienti, che con abile arte oratoria risolve situazioni scomode. E' il punto di riferimento per i clienti e... meglio non farla arrabbiare.

Vuoi parlare con noi?

Potrebbe interessarti anche...

dicembre 13, 2019
Nel settore sanitario, l’evoluzione tecnologica gioca un ruolo fondamentale e rappresenta un aspetto rilevante e non trascurabile. A essere coinvolti sono anche quegli ambienti che sono ancora legati...
Continua